Quando gli oggetti parlano di noi

Portabilità è la parola chiave di Belvest capi pensati per la vita quotidiana, il relax e lo sport come per i viaggi d'affari e il lavoro nel mondo globale. Un sartoriale di nuova concezione, che coniuga l'altissima qualità e la pulizia formale dei modelli con la meraviglia dei tessuti: fil coupé in puro cotone disegno patchwork, misti lana-canapa in mischie ultrafine/rough, mohair intenso e scattante, microstampe lino-lana-seta e lane in tonalita? chiare, filtrate, leggermente sfocate.

Tra gli highlight spicca il double breasted half wrap nei colori “fawn bronze” o “cosmic latte,” due modi diversi e complementari di interpretare il beige. Un capo tagliato con maestria per avere un altissimo standing anche da sbottonato

La collezione vive poi di una ricerca speciale sulle “8 shades of blue” nelle giacche: il colore che liquida la linea, i contorni, lo spazio e segna da sempre l'identita? della Belvest viene celebrato in capi di grande fascino.

Parte essenziale e in perpetuo dinamismo del tailoring Belvest è il Research & Development: per la primavera-estate 2018 ha concepito una totale reinvenzione del concept di giacca sportiva, per incontrare il gusto e i desideri della generazione millennial. Il brand continua così a coltivare un percorso di trasformazione dei modelli sportswear, combinando la ricerca su una silouhette“easy to wear”con quella di tessuti innovativi e cutting edge.

Molteplici e originali sono i sette modelli studiati per la primavera-estate 2018, tutti con un'impronta di tendenza, alternativa alla sartoria classica:

CHINO BLAZER: prendendo spunto dai famosi pantaloni Chino, un'idea per un blazer casual con una divertente sovrapposizione del rever

CHURCHILL TRENCH: la tendenza molto forte al “luxurious draping”in questa idea di trench, proposto in una ricercatissima pura lana breathable, che offre protezione termica, soft touch e impermeabilità totale.

GIXER: il dettaglio delle zip definisce uno stile grintoso ed energico, da millennial biker cosmopolita. In un affascinante lino-cotone in texture grosso-fine.

POSER: un gilet sexy, intrigante, in fil coupé patchwork, da vestire anche su una semplice t-shirt, equilibrato e versatile nell'uso.

ROAMER JACKET: questo capo sprizza estate da ogni poro e dettaglio, dalle tasche alla sahariana ai taschini sul bicipite di impronta military, fino al collo field. E' il pezzo ideale del viaggiatore alla Chatwin, che assorbe idee e suggestioni dal mondo intero.

TROOPER: rielaborazione di uno storico must have del guardaroba maschile, il Safari jacket: tagli e cuciture rimboccate sono tratti dai codici dell'abbigliamento militare. In un gabardine kakhi dalla mano freschissima.

WALKER BLAZER: la giacca dell'artista e urban walker, in puro lino washed da indossare 24hour, senza barriere di stile.

Belvest ha sviluppato anche un'intera sezione dedicata ai pantaloni: per la massima vestibilità e un look essenziale i tessuti scelti sono stretch e ultraleggeri come i misti lino oltre all'effetto cangiante del colore sul mohair. Una sensazione di sostanza, addolcita appena da trame più aperte, mischie e finissaggi speciali.

La camiceria è in denim lavato con collo minuto per il tempo libero o come sottogiacca in una nuova silouhette, oltre ai classici in cotoni finissimi. Last but not least, le cravatte nate giocando con i tessuti sartoriali: seersucker in seta stampati, mini check, e un cotone denim dall'anima ultra young.

SCARICA LE IMMAGINI E I COMUNICATI STAMPA


Close